Parquet Massello

Le tipologie di parquet in commercio sono due: parquet massello e parquet prefinito.

Vi spieghiamo le differenze e come sono fatti.

Pronta consegna

Teak

Rovere

Iroko

Doussiè

Wengè

Il parquet più antico ed impiegato fin da sempre in abitazioni di pregio, è il parquet in legno massello.

Questa tipologia di pavimento in legno è costituita da un unico strato di di legno massiccio, le sue dimensioni possono variare.

Parquet massello formato dimensioni standard in commercio

Lamparquet: spessore 10 mm, lunghezza 300 mm, larghezza 60 mm

Listoncino: spessore 14 mm, lunghezza 400/500 mm, larghezza 75 mm

Listone maschiato: spessore 14/15 mm, lunghezza 600/1200 mm, larghezza 90/120 mm

Il parquet massello secondo il nostro parere è di gran lunga superiore rispetto al prefinito.

Il massello essendo tutto in legno, garantisce una lunga durata nel tempo, è può supportare fino a 10 lamature.

Il massello è il pavimento più ambito e di qualità. Realizzato in piccole dimensioni o grandi, in base alla tipologia di posa scelta. Richiede il doppio del lavoro rispetto al parquet prefinito, ma la sua durata con i dovuti trattamenti risulta eterna.

Disponibile in svariate essenze e colorazioni

Legni chiari: Rovere, Acero Europeo, Acero Canadese, Larice, Faggio, Frassino

Legni Bruni: Iroko, Noce, Teak, Cabreuva Incenso, Ipe Laphaco

Legni rossi: Doussiè Africa, Ciliegio, Padauk

Legni scuri: Afrormosia, Wengè

Bisogna essere consapevoli che tutte le tipologie di pavimenti in legno tendono a subire qualche variazione di colore nel corso del tempo. Subendo un lieve scurimento all’esposizione della luce.

Tipologie di posa

Uno dei fattori che contraddistingue il parquet massello è di essere personalizzabile in tutto.

Listoncini e listoni possono essere posati formando diversi disegni, di grande impatto visivo

Geometrie di posa

A correre, diagonale, spina di pesce Italiana/Francese, mosaico, quadri, fascia e bindello, versailles.

Posa a correre o cassero irregolare

Le singole tavolette, sono posate nel senso della lunghezza, in tal modo che le giunzioni delle teste, siano irregolari e varie l’una rispetto all’altra. I listoni si possono posare paralleli alle pareti oppure in diagonale a 45° oppure a 30° rispetto ai muri.

Spina di pesce Italiana

Le tavolette di legno vengono posate in file parallele a 90° tra loro, in tal modo che le teste di ogni singolo elemento si unisca al fianco dell’ altro.

La posa a spina di pesce può essere eseguita diritta oppure in diagonale

Spina di pesce Francese

A differenza della spina di pesce Italiana, questa tipologia di posa a disegno, la spina di pesce Francese ha i due lati corti tagliati a 45° o 60 ° rispetto ai lati lunghi.

La tipologia di istallazione può essere con aggiunta di fascia e bindello.

Posa a quadri o mosaico

Le singole tavolette vengono posate in modo da formare un quadrato, la lunghezza è l’esatto multiplo della larghezza.

Può essere eseguita a quadri diritti o in diagonale.

La posa a mosaico può essere completata con fascia e bindello.

Con l’utilizzo di due differenti essenze di colori opposti, può essere eseguita la posa a dama